NUOVO ACCREDITAMENTO ISO/IEC 17025 PER MAGNETOSCOPIA E ULTRASUONI

Nei mesi scorsi, MotivexLab ha affrontato un’altra grande sfida: oltre al rinnovo dell’accreditamento Accredia secondo ISO/IEC 17025:2017, il Laboratorio Prove Materiali si è sottoposto alla visita ispettiva per ottenere un’ulteriore certificazione: l’accreditamento delle prove di Magnetoscopia secondo UNI EN ISO 9934-1:2017 e gli Ultrasuoni secondo UNI EN ISO 16810:2014.

Come certamente saprai se anche tu ti occupi di gestione Qualità (o se ti sei dovuto interfacciare con dei Laboratori Prove), l’accreditamento secondo ISO/IEC 17025:2017 viene rilasciato da ACCREDIA, l’Ente Italiano di Accreditamento, che ha il dovere di verificare e valutare che i requisiti di competenza ed imparzialità vengano mantenuti nel tempo.

Ma andiamo ad esplorare un po’ più nel dettaglio le nuove prove accreditate di MotivexLab, partendo dalla Magnetoscopia.

La prova di Magnetoscopia (MT – Magnetic Testing, o Particelle Magnetiche) è uno dei vari Controlli non Distruttivi che permettono l’analisi di un campione senza andare a danneggiare in alcun modo lo stesso.
Nello specifico, grazie all’MT è possibile rilevare indicazioni sulla superficie di particolari metallici.
Durante un controllo al Magnetoscopio, il campione sottoposto ad esame viene, per l’appunto, magnetizzato.
In seguito, verranno utilizzate polveri ferromegnetiche, con l’obbiettivo di stabilire l’andamento e la disposizione del campo magnetico creato.
Sarà proprio la disposizione di queste particelle ad indicare eventuali discontinuità presenti sul soggetto.

Questa una breve introduzione del controllo tramite Magnetoscopia.
Se volete saperne di più, sul blog di MotivexLab trovate un articolo dettagliato a riguardo.

Diverso è invece il discorso per il controllo tramite Ultrasuoni.
Il controllo tramite Ultrasuoni (UT) sfrutta, per l’appunto, proprio queste onde meccaniche sonore.
Essendo anche queste onde soggette a fenomeni di riflessione, rifrazione e diffrazione, gli Ultrasuoni vengono utilizzati all’interno delle Prove non Distruttive.
Servendosi di una particolare sonda, gli Operatori specializzati di MotivexLab utilizzano queste onde per analizzare e rilevare eventuali discontinuità all’interno del campione sottoposto ad esame.
Gli Ultrasuoni, infatti, attraversano il materiale da analizzare fino a quando non incontrano un vuoto; ecco quindi che il segnale tornerà indietro, creando un elaborato grafico che dovrà essere interpretato dal Tecnico.

Anche qui, se vuoi scoprire qualcosa in più sul controllo ad Ultrasuoni, puoi leggere il un altro articolo.

Insomma, in MotivexLab anche i Controlli non Distruttivi sono coperti dal regime di accreditamento.
Ovviamente, all’interno del Laboratorio non esistono soltanto due prove accreditate.
Ecco quindi che puoi trovare:
– Prove di pulizia secondo ISO 16232-7:2007 + ISO 16232-3:2007 + ISO 16232-4:2007 + ISO 16232-10:2007
– Prove di trazione a temperatura ambiente secondo UNI EN ISO 6892-1:2016 (Appendici B-C-D-E)
– Prove di trazioni trasversali secondo UNI EN ISO 4136:2012
– Prove di Durezza Vickers secondo UNI EN ISO 9015-1:2011
– Prove non Distruttive tramite Liquidi Penetranti secondo UNI EN ISO 3452-1:2013

Queste, ovviamente, sono solo alcune delle prove accreditate che puoi svolgere presso MotivexLab, Automotive Test Express.
Ne cerchi una che non trovi?
Prova a dare un’occhiata all’elenco delle nostre prove accreditate: con più di trenta metodologie di prova, troverai sicuramente la prova di cui hai bisogno.

MotivexLab, Automotive Test Express, è l’unico Laboratorio Qualità che ti fornisce i risultati delle Prove Distruttive e CnD su piccole serie sulla tua scrivania in 24 ore e senza errori, o è gratis.

Solo con MotivexLab puoi finalmente dire:

I VANTAGGI PER TE

SI ad un Laboratorio Accreditato secondo ISO/IEC 17025:2017;

 SI a report chiari e completi sulla tua scrivania in 24 ore e senza errori;

SI all’Assistente Tecnico Personale che segue la tua commessa dall’inizio alla fine.