COME TROVARE IL LABORATORIO ACCREDITATO ISO/IEC 17025

GUIDA PER TROVARE IL LABORATORIO PROVE ACCREDITATO

L’anno sta volgendo al termine e molti Uffici Acquisti delle aziende del comparto automotive hanno iniziato la caccia al fornitore migliore per il 2020.

Se anche tu stai cercando un partner per i controlli non distruttivi, la tomografia industriale e le prove distruttive sui materiali, qui trovi una Guida per trovare il laboratorio prove accreditato ISO/IEC 17025 adatto a te.

L’approccio che seguo non ti sembrerà immediato, ma seguimi nel ragionamento e giudica alla fine dell’articolo se ciò che dico può essere valido per la tua azienda oppure no.

AGILITÀ EMOTIVA: QUANDO L’INTELLIGENZA NON BASTA PIÙ

In questi giorni sto leggendo il saggio di Susan David, psicologa presso la Harvard Medical School e CEO di Evidence Based Psycology, società americana di consulenza aziendale.

Susan David ha collaborato con l’alta dirigenza di importanti organizzazioni, tra cui le Nazioni Unite, Ernst & Young e il World Economic Forum.

Susan David, “Agilità emotiva”, 2019

Agilità emotiva” è stato incluso tra i libri dell’anno consigliati da Foyles e ha ricevuto il prestigioso Breaktrough Idea Award, assegnato dai famosi Thinker50 per l’idea “che può cambiare per sempre il modo in cui è pensato il business”.

Ti consiglio la lettura del libro se anche tu ti sei reso conto che le sfide che si trovano ad affrontare oggi le persone sono sempre più delicate, ed oltre ad un importante bagaglio di competenze tecniche è necessario dotarsi anche di agili competenze emotive.

Alcuni passaggi del libro mi hanno colpito e te li riporto integralmente:

Ogni lavoro, ovviamente, sia che abbiate un vivaio di palme sia che vendiate napalm, implica impegno fisico, intellettuale, o entrambi.

Ma ogni lavoro comporta anche un impegno emotivo – quello che gli psicologi chiamano lavoro emozionale (emotional labor– che riguarda l’energia che serve per mantenere un’immagine pubblica, necessaria in ogni lavoro e, di fatto nella maggior parte delle interazioni umane.

Se siete inseriti nel mondo del lavoro, vi è sicuramente capitato di ridere, educatamente, in risposta a una battuta che non avete trovato divertente, perché colui che l’ha pronunciata era il vostro capo.

Probabilmente, vi siete stampati in faccia un’espressione felice, durante una cerimonia, quando tutto ciò che desideravate era stare sul letto a leggere un libro.

In un certo senso, il lavoro emozionale riguarda ciò che definiamo “essere educati” o “tirare avanti”.

Tutti noi lo facciamo; generalmente è qualcosa di inoffensivo e, a contempo, socialmente adeguato; come quando, per esempio, nel contesto di una cena, sorridiamo alla padrona di casa o ci complimentiamo per quel pessimo coq au vin che vorremmo, invece, sputare nel piatto.

Tuttavia, nell’ambito lavorativo, più falsificate le vostre emozioni, o agite in superficie, più è probabile che vi sentirete peggio.

Un’incongruenza troppo ampia tra come vi sentite e il modo in cui fate finta di sentirvi diventa una condizione talmente difficile che vi espone al burnout, all’esaurimento, e produce ogni di conseguenze negative sul lavoro, sia per voi, sia per la vostra organizzazione, anche perché è estremamente estenuante.

LA PRIMA REGOLA PER SCEGLIERE IL  LABORATORIO ACCREDITATO GIUSTO

Nella valutazione del fornitore giusto credo che oggi non ci si possa più permettere di sottovalutare l‘aspetto empatico: se no, tu e i tuoi colleghi, passerete la giornata a far finta di essere contenti di un fornitore che in realtà rappresenta il meno peggio, quello che avete sempre usato, quello che vi siete ritrovati perché in realtà non avete mai fatto una scelta.

Una scelta specifica che ponderasse non solo gli aspetti economici e quelli delle competenze, ma anche quelli più umani, che alla fine determinano il tipo di relazione che si instaurerà con il laboratorio prove.

Ci tengo a farti soffermare sul fatto che il laboratorio prove non è un fornitore qualsiasi.

Non vende commodity.

Ti fornisce SICUREZZA e FIDUCIA.

Conosce i tuoi processi produttivi, le tue non conformità, i problemi che hai coi fornitori  e le contestazioni che ti fanno i clienti.

E ti aiuta a risolvere queste problematiche.

COSA CAMBIA SE ABBINI I VOLTI ALLE RADIOGRAFIE

Continuo nella lettura del saggio di Susan David e trovo un’informazione davvero sorprendente:

In uno studio israeliano, i radiologi ai quali venivano mostrate anche le foto dei pazienti di cui dovevano valutare le radiografie non solo si sentivano più empatici nei confronti di quegli individui, ma si prendevano anche il tempo di scrivere rapporti più lunghi e dettagliati.

In ragione di tali cambiamenti, nel 46% dei casi, venivano anche effettuate diagnosi più accurate.

Non solo, tutti concordavano sul fatto che era piacevole lavorare con le foto dei pazienti allegate alla documentazione clinica, molto più che lavorare senza quelle foto.

 

LA SECONDA REGOLA PER SCEGLIERE IL  LABORATORIO PROVE GIUSTO

La seconda regola è scegliere il laboratorio che è interessato alla tua faccia e ci mette la faccia.

Purtroppo, quando si esce da contesti locali, diciamo il laboratorio sotto casa che spesso mantiene un rapporto più umano a scapito delle competenze, facilmente si diventa numeri.

Il piccolo laboratorio sotto casa spesso non è neanche accreditato (alcuni hanno elenchi prove accreditate che sembrano più specchietti per le allodole che dimostrazioni di competenza) e non può fornirti la sicurezza della qualità dei risultati di prova.

Dall’altra, la multinazionale del controllo qualità, spesso perde rapporto umano e ti ritrovi a parlare con operatori stile call center, di cui non vedrai mai la faccia e che non verranno mai a chiederti che faccia hai.

Per loro sei un numero, un cliente, uno dei tanti.

Io personalmente mi rivolgo molto più volentieri a fornitori che hanno clienti disposti a mettere la faccia sotto le loro testimonianze di soddisfazione e che sono interessati a creare un rapporto personale con me.

 

IL TUO FORNITORE SA QUELLO CHE FA E PERCHÉ LO FA?

Se me lo permetti ti riporto un’ultima citazione da “Agilità Emotiva”

Jean aveva quel genere di lavoro umile che nessuno, da bambino, ha mai considerato nelle proprie fantasie: lavorava alla catena di montaggio in una fabbrica che produce apparecchiature medicali.

Il suo compito era quello di utilizzare un punzone che produceva fori miniaturizzati nei sottili tubi che gli specialisti di oncologia utilizzano per veicolare farmaci direttamente all’interno delle masse tumorali.

Se un foro fosse pervio solo parzialmente, un lembo di plastica residua potrebbe modificare la corretta erogazione del farmaco antitumorale, o, peggio ancora, potrebbe staccarsi e rimanere nel corpo del paziente, creando complicanze.

Ogni giorno in cui ha lavorato, per ventotto anni, Jean ha passato otto ore a forare, uno dopo l’altro, quei sottili tubi di plastica.

E nel corso di quegli stessi ventotto anni, Jean ha tenuto un contenitore, accanto alla sua postazione di lavoro, nel quale ha raccolto tutti quei pezzetti di plastica che aveva scartato.

Sapeva che quei piccoli scarti non erano altro che pezzi di plastica, ma, potenzialmente, ognuno rappresentava una vita salvata.

Quel contenitore ha aiutato Jean a dare significato a ciò che, altrimenti, avrebbe potuto essere il lavoro più noioso del mondo.

Doveva solo guardare quel contenitore per comprendere l’importanza di ciò che stava facendo.

 

LA TERZA REGOLA PER SCEGLIERE IL  LABORATORIO CND E TOMOGRAFIA GIUSTO

Cerca un laboratorio che capisca esattamente il perché fa quello che fa. E l’importanza che ha il lavoro che fa.

Nel settore automotive la velocità è tutto: in caso di contestazioni i clienti richiedono un primo intervento nelle 24 ore.



Quando si avvia la produzione c’è necessità di avere la certificazione dell’acciaio e della materia prima just in time, così come detta la lean production.

La qualifica dei processi di saldatura, verniciatura, trattamento termico, richiedono controlli tempestivi per poter settare i parametri macchina e avviare azioni correttive immediate in caso di non conformità.

MotivexLab, Automotive Test Express, è l’unico Laboratorio che ti fornisce i risultati delle Prove Distruttive, Tomografia Computerizzata e CnD su piccole serie sulla tua scrivania in 24 ore e senza errori, o è gratis.

Solo con MotivexLab non sei più obbligato ad accontentarti del solito laboratorio:

I VANTAGGI PER TE

alla SIMPATIA come il laboratorio sotto casa

alla COMPETENZA come la multinazionale

alla nostra VELOCITA’: report in 24 ore sulla tua scrivania