FOCUS CONTROLLI NON DISTRUTTIVI: LA SCOPIA DIGITALE

La Scopia Digitale (diminutivo per Radioscopia Digitale) è una tecnica di Controlli non Distruttivi che si pone l’obbiettivo di visualizzare l’interno di un qualsiasi campione, andando a creare un’immagine bidimensionale “live”.

I vantaggi della Scopia Digitale

A differenza della Radiografia tradizionale con impressione su pellicola, il risultato dell’analisi della Scopia Digitale viene visualizzato in tempo reale da un tecnico su di un computer.

Uno degli aspetti positivi della Scopia Digitale, è la possibilità di muovere il campione durante l’analisi (ovviamente tramite l’utilizzo di manipolatori meccanici presenti all’interno del macchinario), permettendo così una visualizzazione in tempo reale di praticamente ogni angolazione del pezzo.

 


Campione durante l'analisi scopia digitale

Campione durante l’analisi scopia digitale

Tramite la Radiografia con pellicola, ovviamente, ciò non è possibile.

Un altro degli aspetti positivi della tecnica è l’assenza di materiali consumabili necessari per la visualizzazione del risultato del controllo, permettendo al tecnico la visualizzazione istantanea di porosità, ritiri o cavità.
Ciò riduce drasticamente il costo dell’analisi ed il tempo necessario per emettere i report.

I difetti della Scopia Digitale

Questo tipo di controllo ha però anche dei difetti.
Con la Scopia digitale non è possibile creare e stampare una visualizzazione (bi o tridimensionale che sia) del campione analizzato: si possono ottenere solo singole visioni bidimensionali in tempo reale delle diverse angolazioni del pezzo in analisi.

Se ciò di cui hai bisogno è una visualizzazione tridimensionale del tuo campione, potresti voler puntare sulla Tomografia Industriale Computerizzata (iCT).
Utilizzando lo stesso principio della Scopia Digitale, con la Tomografia è possibile visualizzare digitalmente qualsiasi angolazione del campione in analisi, producendo un modello 3D dello stesso.

 


Campione durante l'analisi scopia digitale

Postazione di analisi della scopia digitale. A sinistra lo strumento di visione dimensionale del campione

Con la Tomografia Industriale è possibile analizzare l’interno e l’esterno di campioni con qualsiasi geometria, grandi o piccole serie, con un peso fino a 500 kg e diametro fino a 700×1200 mm.
Una volta eseguita l’analisi, otterremo una nuvola di punti.

Grazie al software all’avanguardia della Computed Tomography, in combinazione all’esperienza ventennale dei Tecnici di Laboratorio, questo ammasso così complicato di puntini verrà convertito in un’immagine tridimensionale dell’interno o dell’esterno del soggetto in analisi.

 


Particolare dello strumento di visione dimensionale

Particolare dello strumento di visione dimensionale del campione.

I campi di utilizzo della Tomografia sono tanti: dalla pura e “semplice” Failure Analysis al Reverse Engineering, senza dimenticare le Analisi Dimensionali.

Se hai bisogno di effettuare Controlli non Distruttivi con la Scopia Digitale (o con la Tomografia Industriale) sulla tua produzione, chiama lo 011.9370516, o scrivi a info@motivexlab.com: MotivexLab, Automotive Test Express, saprà consigliarti il CND più adatto alle tue esigenze.

2019-05-22T11:09:17+00:00 martedì, 14 maggio , 2019|Controlli non distruttivi|