ESAME RADIOGRAFICO (RT) DELLE SALDATURE: I DIFETTI

Quali sono i difetti delle saldature che possono essere intercettati dall’esame radiografico RT?

È questa la domanda che più spesso mi fanno i clienti quando analizziamo insieme il tipo di controllo non distruttivo delle saldature più adatto alle loro esigenze specifiche.

Visto che è una domanda che potrebbe interessare anche te, ho deciso di scrivere un articolo per chiarire la difettologia delle saldature riscontrabili mediante radiografia RT.

Nella foto qui sotto i bunker in dotazione presso lo stabilimento di Chivasso di MotivexLab, come puoi vedere nel bunker #1 è addirittura possibile inserire una vettura intera.

Guarda il video dell’inserimento di un telaio di una vettura nel bunker #1

A cosa serve l’esame radiografico:

Uno dei settori in cui viene utilizzato il controllo radiografico è quello delle saldature.

Visto che il controllo mediante RX è una tipologia di test non distruttivo (cioè che il campione analizzato non viene distrutto), questo permette di poter effettuare le analisi anche in corso d’opera.

Ad esempio è possibile effettuare le radiografie su serbatoi mentre vengo assemblati oppure su tubazioni direttamente all’interno di uno scavo.

Grazie al controllo radiografico è possibile esprimere un giudizio di conformità in tempi molto brevi; il tempo di effettuare l’esposizione, sviluppare la lastra e poi si procede alla sua osservazione e valutazione.

Nel caso venga osservata un’imperfezione, è possibile per un saldatore esperto andare ad aprire il giunto nella posizione precisa dove è presente il difetto ed effettuare la riparazione, senza dover rifare tutto il giunto saldato.

Quindi è fondamentale il rapporto tra il tecnico che effettua il controllo e l’operatore che esegue la saldatura. In MotivexLab è sempre garantito un contatto diretto tra chi opera il CND e il saldatore o il responsabile della produzione.

Le norme del controllo radiografico:

Prima di analizzare le eventuali imperfezioni che si possono trovare all’interno di una saldatura, voglio darti alcune informazioni circa la normativa del controllo radiografico.

La normativa internazionale che fornisce le linee guida per il controllo radiografico delle saldature è la norma ISO 17636 – Non-destructive testing of welds – Radiographic testing.

Questo standard internazionale prescrive le regole di come si deve effettuare l’esame ai raggi X delle saldature, sotto tutti i suoi aspetti.

La scelta della sorgente radiogena, l’utilizzo di schermi, le pellicole da utilizzare, la tecnica di esposizione e così via.

Questa norma però non fornisce indicazioni riguardo alla valutazione dei risultati dell’esame radiografico delle saldature.

La norma ISO 10675 –  Non-destructive testing of welds – Acceptance levels for radiographic testing fornisce tutti i requisiti per la valutazione di un giunto saldato con il metodo radiografico.

La tipologia dei difetti indicati nella ISO 10675 fanno riferimento ad un’altra normativa: lo standard ISO 6520 – Welding and allied processes – Classification of geometric imperfections in metallic materials.

In questo capitolato sono elencati e codificati tutte le tipologie di imperfezioni che si possono trovare in un cordone di saldatura.

Quindi il tecnico radiografico cosa fa quando sta leggendo una lastra di una saldatura?

Il tecnico quando esegue la valutazione di una radiografia va ad osservare la presenza di eventuali difettosità od imperfezioni sul cordone di saldatura ma anche nella zona termicamente alterata.

Una volta che individua un’indicazione, la identifica e poi tramite la normativa internazionale emette un giudizio di conformità sul tratto analizzato.

Tipologie di difetti di un giunto saldato:

Quali tipologie di difetti si possono trovare in una saldatura?

Ecco alcuni esempi:

  • Cricche
  • Porosità (lineari o sferiche)
  • Cavità o cavità da ritiro
  • Inclusioni metalliche, di ossido, di scoria o di altri materiali
  • Mancanza di fusione
  • Mancanza di penetrazione

La normativa ISO 10675 classifica le imperfezioni secondo 3 livelli di accettabilità, sempre più restrittivi: il livello 3 è il meno restrittivo, il livello 1 è il più severo.

Per la valutazione di un difetto la norma utilizza come criteri di accettabilità quasi sempre le sue dimensioni. Ad esempio quanto è grande una singola porosità oppure quanto è lunga una mancanza di penetrazione.

Le cricche e le inclusioni di rame sono degli esempi di imperfezioni che non sono mai accettabili, in nessuno dei 3 livelli citati dalla norma.

Se hai bisogno di eseguire il controllo radiografico delle saldature e avere tutta l’assistenza per interpretare i difetti delle saldature in 24 ore, telefona adesso allo 0119370516 e prenota le tue radiografie.

Guarda cosa pensano di MotivexLab i clienti che hanno già provato il laboratorio più veloce d’Italia.

REPORT IN 24 ORE: I VANTAGGI PER TE

No a sollecitare gli esiti delle radiografie

No a rimandare le riparazioni in caso di NC

No a bloccare le consegne al cliente

Spero di conoscerti presto

Luca Manavella

2019-05-07T10:59:41+01:00 lunedì, 10 Dicembre , 2018|Controlli non distruttivi, Controllo radiografico RT, Controllo saldature|