L’EMERGENZA NON HA FERMATO L’INNOVAZIONE

Il quotidiano La Valsusa e il giornalista Alberto Tessa hanno dedicato a MotivexLab un articolo sull’edizione di giovedì 27 maggio 2020. Un’intervista a Paolo Pollacino e a Elisabetta Ruffino su come l’azienda ha vissuto e affrontato lo stop forzato causato dal Covid-19.
Ma anche l’occasione per raccontare come MotivexLab si prepara ad affrontare le sfide dei prossimi tempi.

Paolo Pollacino e Elisabetta Ruffino nella sede di MotivexLab durante l’emergenza Covid-19

 

L’emergenza non ha fermato l’innovazione

MotivexLab è un’azienda aviglianese con 17 dipendenti che si occupa di prove distruttive e test sui materiali metallici, principalmente per il comparto automotive ma non solo. Il codice
Ateco di MotivexLab ha permesso all’impresa guidata da Paolo Pollacino ed Elisabetta Ruffino di rimanere aperti sempre, seppure con commesse e personale ridotti.

Marzo è stato un mese abbastanza normale per noi, mentre aprile, non possiamo negarlo, ha visto un crollo delle richieste – spiegano Pollacino e Ruffino – In quel periodo, l’automotive si è contratto drasticamente, ma abbiamo continuato a fare test per apparecchiature medicali e anche per tutti quei settori legati a ricerca e sviluppo delle aziende; un esempio su tutti sono le analisi condotte su alcuni prototipi di auto elettriche. L’innovazione non si ferma nemmeno al tempo del Covid. Dall’inizio di maggio stiamo tornando lentamente alla normalità”.

Come avete gestito i dipendenti in questo periodo?
Smart working laddove possibile, soprattutto per le dipendenti donne che devono badare ai loro figli, tanta formazione a distanza e cassa integrazione per qualcuno nei momenti più bui”.

I soldi della cassa sono arrivati?
Macché. Abbiamo anticipato tutto noi, perché se avessimo aspettato che si avverassero le promesse del Governo saremmo stati freschi e i nostri dipendenti non avrebbero visto un euro. Per fortuna abbiamo una situazione abbastanza solida che ci permette di guardare al futuro con un certo ottimismo e abbiamo approfittato di questo mese di stop per riprendere in mano progetti e quelle idee che non c’era mai il tempo di portare avanti”.

La Valsusa, articolo del 21 maggio 2020

 

Per esempio?
Un aggiornamento più approfondito delle competenze dei dipendenti e delle tecnologie che utilizziamo e poi abbiamo anche scritto un libro che uscirà a metà giugno e sarà edito da Il Graffio di Borgone. Il titolo dovrebbe essere ‘Tomografia Industriale, viaggio alla scoperta dell’invisibile’. Sembra un argomento specialistico, in realtà è la narrazione, attraverso concetti semplici, di ciò che facciamo ogni giorno nei nostri laboratori e sarà pienamente comprensibile anche dal grande pubblico interessato alla conoscenza di una piccola ma innovativa realtà industriale come la nostra”.

 

Alberto Tessa
(trascrizione dell’articolo su La Valsusa©, di Giovedì 21 maggio 2020, pag.2, per gentile concessione)


 

Grazie a MotivexLab potrai (finalmente) contare su:

tecnici di Laboratorio specializzati per lo svolgimento della prova;

report chiari e comprensibili;

risultati veloci, sulla tua scrivania in 24 ore.