VTM: A TORINO IL FUTURO DELLA MOBILITA’ E DELL’AUTOMOTIVE

Si è tenuto nei giorni scorsi a Torino il VTM: Vehicle & Transportation Technology Innovation Meetings.

Presso le OGR, Officine Grandi Riparazioni di Corso Castelfidardo 22, dove una volta si riparavano i treni, le più grandi aziende e i massimi esperti del settore si sono riuniti in una business convention per definire quale sarà il futuro del mondo dei trasporti e dell’automotive.

Un incontro tra le aziende che innovano e che disegnano il futuro della mobilità.

MotivexLab era presente, al fianco dei grandi players che sono giunti da tutto il mondo per discutere le rivoluzioni del settore: dai veicoli a guida autonoma ai trasporti ibridi ed elettrici, passando per le  infrastrutture intelligenti “smart”, che permetteranno questa rivoluzione della mobilità.

In questa due giorni direttamente dal futuro, i più importanti operatori internazionali del comparto automotive si sono confrontati in una serie di conferenze, workshop e incontri commerciali.

Ciò che è emerso è il quadro della mobilità e dell’automotive del futuro.

Davvero potremo smettere di guidare le nostre auto e spostarci con maggiore sicurezza e velocità e con minore impatto sull’ambiente? Pare proprio di sì.

Il VTM è stato l’occasione per fare il punto sui veicoli, le infrastrutture e i servizi a disposizione della mobilità che ci attende nei prossimi anni.

L’evento, sostenuto dalla Regione Piemonte e dalla Camera di Commercio di Torino, con l’organizzazione di ABE – Advanced Business Events, in cooperazione con Ceipiemonte, ha visto protagoniste le aziende del calibro di FCA, General Motors, AVL, A^3 by Airbus/Vahana, BJEV – Beijing Electric Vehicle, Bosch, Car2Go,  Comau, CSI-IMQ, Denso, Deutsche Bahn, Ducati Motor, Enel, Italdesign, ITT, Iren, Magneti Marelli, McLaren, NVIDIA, Pininfarina, Porsche Consulting, SKF, Telecom Italia, Thales Alenia Space.

E noi di Motivexlab eravamo presenti al VTM perché in un mondo che va sempre più veloce, anche il controllo qualità e il testing sulla componentistica automotive deve essere garantita in 24 ore.

E noi siamo l’unico laboratorio prove accreditato conto terzi a farlo.

Gli altri protagonisti istituzionali presenti erano Anfia, Amma, Api Torino, Confindustria Piemonte e Unione Industriale Torino, oltre al Politecnico di Torino e Università di Torino, nonché i Poli di Innovazione ed Intesa Sanpaolo Innovation Hub, che è stato tra i sostenitori dell’iniziativa.

Il giorno dell’inaugurazione, il 27 ottobre, sul palco del VTM si sono succeduti i principali protagonisti del mondo istituzionale e industriale in una serie di conferenze sui temi di maggiore interesse sociale e tecnologico per la mobilità di domani: dalle auto a guida assistita o autonoma per la sicurezza stradale, ai mezzi elettrici e ibridi a basso impatto ambientale, dalle nuove infrastrutture e servizi intelligenti, alle tecnologie legate alla raccolta dei dati e alla digitalizzazione.

La seconda giornata è stata invece dedicata al BtoB. VTM è stata infatti l’occasione per far conoscere a buyer internazionali le competenze e le specializzazioni che hanno le aziende torinesi e non solo, della filiera automotive.

“VTM riconferma Torino e il Piemonte protagonisti della filiera della componentistica automotive internazionale, forti delle loro 762 imprese che rappresentano il 40% del fatturato italiano.”  ha detto Vincenzo Ilotte, Presidente della Camera di Commercio di Torino nel corso del discorso inaugurale, seguito da Pierpaolo Antonioli, presidente Ceipiemonte, che ha ribadito:“Questo evento dedicato alla mobilità sostenibile si inserisce in un contesto molto più ampio che vede il nostro territorio riappropriarsi del ruolo che storicamente gli appartiene ma in una veste più moderna e attuale. Il nostro VTM è l’occasione per valorizzare e presentare ad un pubblico internazionale le competenze e le capacità della filiera dell’auto che oggi, più di ieri, abbraccia settori molto diversi tra loro, sia come prodotto che come servizi.”

L’acronimo M.A.D.E., ovvero Mobility Autonomous Digitization Electrification, contiene i temi intorno a cui si gioca la partita del futuro, come ha spiegato Andrea Marinoni di Roland Berger, la nuova mobilità infatti si sviluppa intorno ai sistemi di guida autonoma, alla digitalizzazione di veicoli e informazioni e all’alimentazione elettrica.

Chi c’era al VTM

Al VTM erano presenti 260 aziende, con 2500 incontri BtoB e 1500 persone accreditate provenienti da Italia, Francia, Belgio, Spagna, Gran Bretagna, Germania, Svizzera, Austria, Slovenia, Svezia, India, Russia, Israele, Cina, USA, Corea, che si sono confrontate sulle sfide del futuro del comparto automotive.

Il Piemonte è un territorio che nel campo della mobilità e dei sistemi di trasporto ha una vocazione storica e può vantare un know how che costituisce la sua forza per il futuro. Quasi tutto ciò che si muove meccanicamente è nato a Torino, ma siamo ben consapevoli che la nuova sfida è saper costruire sistemi di mobilità e lavoriamo quindi affinché il Piemonte e le sue mani intelligenti diventino il punto di riferimento dell’innovazione nel settore” ha detto Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte.

Ecco invece cosa ha dichiarato Giuseppina De Santis, assessore regionale alle Attività produttive: “È la prima volta dai tempi del Salone dell’auto che a Torino si organizza un evento business per far vedere le competenze del territorio. Abbiamo tutte le professionalità per ambire a giocare un ruolo rilevante nella mobilità del futuro”.

Motivexlab c’era, perché nel futuro ci sarà sempre più necessità di controlli qualità sulla componentistica automotive, e in un mondo che si muove sempre più velocemente, ricevere i report sulla tua scrivania in 24 ore, sarà un vantaggio a cui non vorrai rinunciare, se sei un quality manager.

Telefona adesso allo 0119370516 e prenota le tue prove di laboratorio.

Guarda cosa pensano di MotivexLab i clienti che hanno già provato il laboratorio più veloce d’Italia.

I VANTAGGI PER TE

No a sollecitare i test report al laboratorio prove

No a rimandare le azioni correttive sulla produzione

No a scoprire in ritardo la causa degli scarti di produzione

Spero di conoscerti presto

Elisabetta Ruffino

2018-12-03T11:58:24+00:00 lunedì, 3 dicembre , 2018|varie|

Scrivi un commento