Il segreto per smettere di buttare i soldi dalla finestra per colpa dei report del laboratorio prove consegnati senza fretta

Motivexlab non buttare i soldi dalla finestra

L’ultima volta che hai dato del materiale da analizzare al laboratorio prove ti ha consegnato i report CON CALMA, anche se tu avevi una fretta bestia di capire la causa del problema che avevi in produzione?
E quel ritardo ti è costato un sacco di soldi, perché non hai potuto intervenire immediatamente per rimuovere la causa del problema?

E hai fatto una figuraccia con il tuo cliente perché, non avendo ancora ricevuto i risultati dal laboratorio prove, hai dovuto spostare la riunione in cui dovevi spiegare cosa era successo?

E magari al tuo cliente è anche sorto il dubbio che tu avessi qualcosa da nascondere e che prendessi tempo per sistemare le carte?

Se hai risposto di sì, ad almeno una di queste domande, e non vuoi ripetere l’errore, continua a leggere perché ho la soluzione che fa per te…
Scommetto anche che, quando ti sei rivolto al laboratorio, ti hanno promesso che ti avrebbero consegnato i report il più in fretta possibile.
Bene.
E tu, hai intuito che il loro concetto di fretta era diverso dal tuo, ma hai sperato che qualcuno si sbattesse per velocizzare la tua pratica.
Magari perché mosso da pietà nel vederti così disperato, o  perché hai un gancio con qualcuno lì dentro o  perché alzando un po’ la voce e minacciando di cambiare fornitore qualcuno si sarebbe mosso.

Come faccio a saperlo?
No, non ti leggo nel pensiero.
Lo so perché è capitato anche a me.
Ti farò una confidenza: mi è capitato di rivolgermi a un fornitore e di spiegargli l’urgenza di ricevere quel che stavo comprando.
L’ho comprato e poi mi son sentita un’emerita ingenua (diciamo così…) per aver creduto alla sua promessa che avrebbe fatto di tutto per consegnarmelo il più in fretta possibile.
Poi però non me lo consegnava mai.
Nonostante me lo avesse promesso in buona fede, mica per fregarmi.
Allora ho pensato che se non mi faceva sta benedetta consegna di sicuro gli era successo qualcosa…un imprevisto, qualcosa che non dipendeva da lui, sono cose che capitano… 

Giusto?
No, sbagliato!
Non è successo niente, non c’è stato nessun errore di gestione da parte del fornitore, nessun imprevisto e nessuna sfortuna, semplicemente le cose sono andate come dovevano andare, ossia secondo procedura.

Il problema è che la procedura del laboratorio non è stata creata sulla base delle tue esigenze di ottenere risposte anche in giornata. Cosa fondamentale in caso di estrema urgenza, come quando hai un fermo produzione con migliaia di euro di addebito per ogni ora persa.

Ma è stata creata sulla base delle esigenze organizzative e strutturali del laboratorio prove.

E qui i casi sono 2.

  •  PRIMO CASO:

Se il laboratorio prove è un laboratorio storico, di quelli straconosciuti, che magari fa capo a un ente di certificazione internazionale, con un sacco di prove sui più diversi materiali e settori, servizi, accreditamenti, certificazioni,riconoscimenti ministeriali, facilmente avrà una struttura estremamente rigida e burocratizzata.
Perché gioco forza, più la struttura si è ampliata nel corso degli anni, acquisendo importanti riconoscimenti e aprendo rami aziendali e dipartimenti che si occupano delle più diverse attività, dalla certificazione di prodotto, alla formazione del personale, alla taratura degli strumenti, più sarà statica la gestione.
E maggiori passaggi, con carte e moduli da compilare, dovrai fare tu prima di poter fare le prove.
E più tempo ci vorrà per avere i risultati delle prove di laboratorio.

Inoltre, questo laboratorio non sarà focalizzato sulla sola attività che ti interessa, cioè fare prove di laboratorio, e farlo in fretta.
Questo perchè non fa solo le prove che ti servono per risolvere il tuo problema, ma disperde energie e competenze nella taratura degli strumenti, nella certificazione del personale e del  prodotto, nella vendita di materiale di consumo, nella commercializzazione e assistenza di strumenti di laboratorio, consulenza e formazione in diversi ambiti e settori… che per te si traduce in nulla di utile per risolvere il tuo problema adesso.
Un po’ come quando vai al pronto soccorso per farti curare una ferita subito e non trovi un medico specialista pronto a intervenire con punti di sutura, ma trovi una serie di  medici  che si intendono di tutto un po’, e tu, con la tua ferita sanguinante devi aspettare ore e compilare un sacco di carta prima di essere finalmente ricucito da qualcuno di questi medici.

 

  • SECONDO CASO:

Se invece il laboratorio prove è una piccola realtà, magari a gestione famigliare, dove i rapporti sono sicuramente facilitati da una conoscenza personale e dalla partecipazione diretta della proprietà alla gestione del laboratorio, le procedure saranno più alla buona, tu ti muoverai in un ambiente amichevole e probabilmente riuscirai ad ottenere più facilmente l’attenzione, ma.. c’è sempre un ma.. non avrai la garanzia che questo laboratorio applichi  metodi di prova e procedure  che garantiscano la qualità dei risultati di prova, secondo le principali norme internazionali come la ISO IEC 17025, che prescrive i requisiti di competenza e imparzialità dei laboratori di prova.
E oltre a non averla tu la garanzia, soprattutto non l’avrà il tuo cliente, che  è obbligato a chiedertela se per esempio è certificato ISO TS, o in caso di qualifica di procedimenti di saldatura come per la norma 1090.

Quindi?
No, non devi perdere la speranza. E non devi neanche pensare di non fare più le prove.
O pensare di affrontare una contestazione con il tuo cliente in merito a prodotti o processi non conformi
senza uno straccio di prova, anzi di rapporto di prova.
Perché anche nel caso  in cui il tuo cliente abbia ragione, e quindi tu sia in un mare di guai, un conto è affrontare una contestazione con lo spirito di un’azienda seria che appena ha ricevuto la segnalazione della non conformità, ha avviato un’indagine attraverso prove distruttive sui materiali e sui prodotti in contestazione, un conto è affrontare la contestazione del cliente senza nessuna evidenza delle azioni intraprese per marginare il problema.

Affrontare un cliente furioso, senza nessuna evidenza, data dal laboratorio prove, che si stanno valutando le cause per fare immediate azioni correttive e dimostrare che c’è stato un problema, ma si sta facendo tutto il possibile per tenere sotto controllo il processo, è come affrontare sul campo di battaglia un nemico armato di testate nucleari con la mazza, la clava e a piedi nudi.

Tradotto significa suicidarsi. E soprattutto perdere il cliente.
Se però, tu il cliente non lo vuoi perdere, anche se hai avuto un grave problema di non conformità, continua a leggere perché esiste un TERZO CASO.
Ma prima di descrivertelo voglio fare una premessa.
Anzi una promessa.
Ti prometto che tra breve ti spiegherò come è possibile uscire dal circolo vizioso di:

PRIMO CASO: alta qualità dei risultati di prova accreditati secondo norme internazionali ma con  procedure ingessate e gestione elefantiaca lontana dalle tue esigenze di ricevere report e  spiegazioni velocemente

CONTRO

SECONDO CASO: gestione più flessibile e amichevole, ma fuori da ogni schema di accreditamento ISO 17025 e senza alcun controllo di qualità secondo  norme internazionali.

La premessa che volevo fare è che, dopo aver provato un senso di vergogna per essermi fidata del fornitore che mi aveva promesso una rapida consegna, man mano che passavano i giorni, iniziavo a provare vera e propria rabbia.
Perché il fornitore che con tanta disponibilità e prontezza mi aveva venduta le cose, non si faceva neanche trovare al telefono, palleggiandomi da un “richiami più tardi” a un “è fuori”.
Man mano che mi arrabbiavo, sentendomi sempre più stupida, e dovendo anche rassicurare il mio responsabile che continuava a chiedermi quando avremmo ricevuto il servizio, ho giurato a me stessa di richiedere il meno possibile un servizio del genere.
Perché in certi settori i fornitori sono tutti uguali, e per avere le cose in ritardo tanto vale non averle, perché certe cose o si ricevono subito o dopo non servono più.

Poi ho pensato che quando fossi stata io nel ruolo del fornitore, avrei trovato una soluzione.
E l’ho fatto.
E credo sinceramente che sia la soluzione adatta anche per te.
Perché anche tu sei stufo di sollecitare i report al laboratorio prove, non ne puoi più di sentire il tuo capo che ti chiede quando arriveranno i risultati delle prove, ti viene l’ansia al solo rispondere al telefono quando sai che dall’altra parte c’è il cliente furioso che pretende risposte.
Non  vuoi più fornitori che giocano sull’amicizia o sulla loro anzianità di sevizio e credenziali istituzionali, ma che alla resa dei conti, non ti offrono né una garanzia né una soluzione ai tuoi problemi.
E la soluzione ai tuoi problemi è finalmente avere un fornitore che ti garantisce la data di consegna del report non a parole, ma mettendo i soldi sul tavolo con La Garanzia Consegnato o Rimborsato e con la  gestione accelerata della tua pratica perchè in grado di venire incontro alle tue esigenze in 24 ore.

Se hai fretta di ricevere i risultati delle prove di laboratorio, perché sai quanto costa ogni giorno che passa senza sapere di chi o cosa è la colpa della non conformità, la soluzione che ho creato per te si chiama MotivexLab™.

La procedura collaudata nel mio laboratorio di analisi, non di certo improvvisando ma perfezionando ogni passaggio attraverso anni di esperienza, permette di eseguire tutte le procedure di gestione del contratto e relativo  riesame, accettazione e gestione del campione, esecuzione delle prove e emissione ed invio del rapporto di prova, in modalità funzionale e accelerata, anche in 24 ore.

MotivexLab™ è Automotive Test Express: risultati delle prove di laboratorio in 24 ore sulla tua scrivania, o è gratis!

Però c’è un problema: devi prima metterti in contatto con noi!

Telefona allo 011 93 70 516 oppure compila il modulo in fondo alla pagina e prenota subito le tue analisi!

P.S. Guarda cosa dicono di noi i nostri clienti:

 

 

 

2017-05-18T11:21:04+00:00 martedì, 25 novembre , 2014|Consegna urgente garantita|

Scrivi un commento