Cicale, formiche e prove di laboratorio sui materiali

 

Motivexlab cicala e formicaSe pensi di dover fare prove di laboratorio sui materiali per controllare la qualità dei tuoi prodotti perché non puoi permetterti di perdere clienti, di subire addebiti, di fermare la produzione per materiali non conformi, sei finito nel posto giusto al momento giusto.

Ti svelo il segreto per non perdere clienti grazie alle prove di laboratorio sui materiali e sui processi come la saldatura, la verniciatura, il trattamento termico ecc.

Voglio parlarti di come puoi trasformare in un vantaggio competitivo l’essere previdente in fatto di controllo qualità delle saldature, dei materiali metallici, dei riporti galvanici, dei trattamenti termici ecc.

In questi tempi di crisi, bisogna differenziarsi per il lavoro che si svolge se non si vuole essere eliminati dal mercato.
E’ vincente controllare la qualità della propria produzione, con prove distruttive di laboratorio per valutare le caratteristiche dei materiali prima e dopo lo stampaggio, la saldatura, la zincatura ecc.
Devi avere il controllo di ciò può fare una grande differenza per te, facendo scorta di tutti i vantaggi.Così come faceva la formica della famosa favola in cui la cicala cantava.

Cosa c’entra la favola di Esopo con le prove di laboratorio sui materiali?
C’entra e ora ti spiego il perché in 3 semplici motivi:

1) i lotti di materiali non conformi finiscono più facilmente in casa di chi si fida dei certificati dei fornitori,
invece che controllare direttamente il materiale.

2) la concorrenza straniera si batte fornendo al cliente l’evidenza di un regolare controllo della qualità
dei processi produttivi, che evita fermi produzione, campagne di richiamo…

3) gli addebiti per non conformità cadono sempre sulla testa di chi non controlla la qualità del proprio prodotto prima di commercializzarlo.

Mi spiego:

1 MOTIVO: immaginiamo che l’inverno sia questo periodo di crisi e immaginiamo che la formica sia il tuo concorrente che, quando gli affari andavano bene un po’ a tutti, ha implementato un sistema di assicurazione qualità reale e concreto.
Regolarmente il tuo concorrente fa fare ad un laboratorio metallurgico controlli in accettazione dei materiali mediante analisi chimica spettrometrica di colata e analisi delle caratteristiche meccaniche con prova di trazione e di durezza, ed un controllo micrografico con misurazione dell’indice di grossezza del grano ferritico o austenitico.

Immaginiamo ora che tu invece, pur avendo un sistema qualità certificato, ti fidi dei certificati del materiale forniti, e non hai mai fatto un controllo del materiale ricevuto, o l’hai fatto rarissime volte .

Secondo te, chi ha più probabilità di intercettare partite di materiale non conforme?
Il tuo concorrente che fa regolarmente prove di laboratorio sui materiali o tu che fai l’errore di fidarti dei certificati dei tuoi fornitori?

E se grazie a una prova di laboratorio, che può essere fatta in giornata, scoprissi che il materiale è conforme come dichiarato dal fornitore, ma ha caratteristiche ai limiti dell’accettabilità, e non adatte alle lavorazioni della tua azienda?
E quanto può valere in termini di risparmio di gestione delle non conformità, convocazione dei fornitori, restituzione e sostituzione del materiale (quando possibile a livello contrattuale), nonché di costi diretti e indiretti di gestione del fermo produzione?

Se vuoi essere anche tu competitivo e hai capito che l’unica soluzione per avere il controllo delle forniture è eseguire prove di laboratorio sui materiali, fatti due conti e valuta quanto può costarti oggi lavorare con materiale non controllato direttamente da te, ma affidarti a certificati del fornitore.

Se vuoi essere sicuro della qualità del materiale prima di metterlo in lavorazione,
telefona ora allo 011 93 70 516, ti ascolteremo  e sapremo indirizzarti verso la soluzione più adatta per risolvere velocemente il tuo problema di controllo in accettazione del materiale.

2 MOTIVO: ora immaginiamo di essere nell’estate più piacevole che ricordi.
Tu produci e tutto fila liscio per esempio nel tuo processo di saldatura.
Il tuo cliente è contento del lavoro che fai per lui da anni e non ti crea nessun problema.
Le cicale cantano e l’estate sembra che non finirà mai.
Poi un giorno arriva uno spiraglio di aria fredda, possiamo chiamarla concorrenza stranieraquest’aria gelida che ti avvolge improvvisamente?
La concorrenza straniera fa prezzi molto più bassi dei tuoi.
Sulla carta fate la stessa cosa: saldate componenti per il settore automotive.
Solo che lui costa di meno.
E il tuo cliente, anche se è contento di te, non ha nessun dato oggettivo che dimostra che la tua offerta è più vantaggiosa rispetto a quella del tuo concorrente.

A meno che tu non abbia qualcosa da mostrargli, che non siano chiacchiere sulla qualità delle tue saldature.
E quello che puoi fargli vedere è il costo che si nasconde dietro ai prezzi bassi della tua concorrenza.
Il costo di saldature non conformi.

E puoi farglielo vedere attraverso il Rapporto di prova con l’evidenza delle prove distruttive che tu invece hai eseguito periodicamente sui tuoi talloni saldati.
Prove distruttive delle saldature che hai fatto fare per qualificare il procedimento di saldatura, mantenere la qualifica dei saldatori, mettere a punto il procedimento di saldatura e verificarne la conformità periodicamente.
Analisi che hai fatto fare ad un laboratorio prove sui materiali che ha certificato la conformità delle saldature per penetrazione, fusione, assenza di cricche ecc.
Prove distruttive che hai fatto non una volta e basta, come di sicuro ha fatto anche il tuo concorrente, ma le hai fatte fare con regolarità.

E infatti tu non hai mai fornito saldature non conformi al tuo cliente.
E quindi non hai creato costi aggiuntivi per il tuo cliente.
Perché il tuo processo di saldatura e i tuoi saldatori vengono davvero controllati a cadenze regolari.

Le prove di laboratorio sui materiali, come un semplice esame micrografico e macrografico delle saldature, che può esserti consegnato anche in giornata, ti permette di risolvere subito eventuali problemi di produzione, ad un costo ridicolo rispetto ai costi di gestione di una non conformità o alla perdita di un cliente.

Se saprai produrre i certificati di prova forniti da un laboratorio accreditato e super partes, con l’evidenza dell’esame miscroscopico e macroscopico delle saldature, delle prove di durezza sui giunti saldati, dei controlli con liquidi penetranti, delle prove di trazione, piega, frattura dei giunti saldati, avrai  una carta in più da giocarti con il tuo cliente quando ti dirà che la concorrenza costa meno.

Le prove di laboratorio sui materiali e sulle saldature sono un valido alleato per dimostrare concretamente la qualità del tuo processo produttivo, rispetto ai concorrenti che non hanno mai controllato neanche una saldatura e che generano costose non conformità.
Senza contare tutti i rischi che questo comporta, e i costi che si riverseranno sul tuo stesso cliente se si dovesse bloccare la produzione o addirittura fare una campagna di richiamoquando scoprirà che le saldature economiche e non controllate non tengono.

 

3 MOTIVO: infine devi pensare di avere consegnato quest’estate una partita di materiale verniciato.
E da buona cicala esserti messo tranquillo.
Ti sei affidato a prove di qualifica del processo di verniciatura che ha fatto il tuo  verniciatore in casa sua,
con prove di nebbia salina e misure di spessore casalinghe per risparmiare qualche euro?
Magari ha utilizzato una vecchia camera nebbia salina di cui non è mai stata controllata la costante pluviometrica, la pressione, il pH, la temperatura e non ha mai fatto misurazioni micrografiche in sezione dello spessore del rivestimento, perché tanto si è sempre fatto così e non è mai successo niente?

Sappi che da qualche parte, qualche tuo concorrente sta ridendo a crepapelle, perché sa che un processo di corrosione potrebbe già avere intaccato i tuoi particolari.
E i focolai di corrosione, piano piano, potrebbero portare a blistering, rusting, cracking, fioriture, fenomeni di corrosione sottopellicolare, proprio mentre tu te ne stai a dormire sonni tranquilli,
incosciente di cosa potrebbe succedere proprio in questo momento alle tue verniciature non controllate con prove di laboratorio accreditate e ripetibili.
Già perché quando hai a che fare con prodotti verniciati, i difetti non sempre si vedono subito, ma fioriscono a distanza di tempo, quando tu non puoi più fare niente.
E allora sì che è troppo tardi…

Ok, credo sia chiaro perché proprio ora è il momento di smettere di essere cicala e di sistematizzare il controllo del materiale in accettazione e dei tuoi prodotti finiti mediante prove distruttive.

Ora è il momento giusto per prendere in mano la cornetta e telefonare allo 0119370516 o compilare il form di contatto per ricevere maggiori informazioni.
Parlerai con chi saprà darti le carte giuste per non perdere il cliente anche di fronte alla concorrenza sleale di chi non garantisce la qualità delle forniture, non farti correre il rischio di addebiti e farti risparmiare tempo e denaro per la gestione di non conformità.

Ricorda la morale della favola di Esopo: chi nulla mai fa, nulla mai ottiene.

Se vuoi battere la concorrenza adesso, non aspettare, chiama  lo 011 93 70 516 oppure compila il modulo in fondo alla pagina.

P.S. Guarda cosa dicono di noi i nostri clienti:

 

 

 

By | 2017-05-18T11:24:01+00:00 novembre 10th, 2014|Battere la concorrenza|0 Commenti

Scrivi un commento